CERCANDO CASA A DUBLINO

Cercare casa

Dublino, bellissima, multietnica accogliente Dublino, con I suoi mille e uno pub, le sue strade senza tempo, la musica e la sua gente, è senza dubbio alcuno una delle città migliori in Europa.

Piccola ma accogliente, nella sua semplicità racchiude l’essenza della tradizione Irlandese accostata prepotentemente ma armoniosamente all’innovazione e alla modernità.

Ma lasciamo il romanticismo da parte e passiamo ad un lato pratico della vita in città, ovvero, come si trova casa a Dublino?

Vorrei giusto premettere che molto di quanto segue è dovuto ad esperienze personali mie e di amici stretti che si sono trovati o si trovano nelle stesse condizioni, quindi non vuole essere una guida esatta ma semplicemente una serie di consigli e testimonianze di una realtà.

 

Si parte

Per iniziare a bomba, se cercate casa qui sappiate che la situazione è drammatica (a very welcome to you!): certo, molto dipende da cosa cercate, se una stanza in una casa condivisa o un appartamento/casa per I fatti vostri o ancora volete entrare a far parte del favoloso mondo degli studio apartment anche detti monolocali (ma studio suona più figo).

 

Cosa aspettarsi

Partiamo da principio: diventerete in breve tempo dei maestri della ricerca su internet, passando buona parte del vostro tempo libero e non a controllare siti quali Daft.ie o Rent.ie o ancora sulle innumerevoli pagine Facebook dedicate, basta scrivere a caso rent e Dublin nella barra di ricerca et voilà, una vasta scelta vi si parerà davanti.

Inizierete a mandare email a tutto ciò che vi sembra appetibile, case, stanze, stalle cantieri e così via, nella speranza di riuscire ad assicurarvi una “view”.

Fin qui tutto bene; fissati I primi appuntamenti vi presenterete speranzosi alla famigerata view e qui si apre un ventaglio infinito di possibili scenari (come le bestemmie che vi saliranno): intanto ci sono altre 30 persone, come minimo, che aspettano di entrare a vedere il ricercato angolo di felicità, ci si guarda circospetti, alcuni fanno amicizia altri sono palesemente ostili. Arriva il padrone di casa/ agente immobiliare che vi invita ad entrare; alcuni danno il via libera tutti insieme stile “Black Friday” altri ti chiedono di dividervi in gruppi, lasciandovi confusi e in piena adrenalina a cercare di entrare per primi come se cambiasse qualcosa. A volte si svolge tutto in maniera civile, a volte meno, ma alla fine riuscite ad entrare e qui siamo di nuovo nel campo dell’ignoto: palazzi con 5 piani senza ascensore, hall di ingresso con 7 porte tutte con codici diversi perché’ alla sicurezza ci tengono, odori che vi causeranno allucinazioni o crisi epilettiche.

Oppure avete fortuna e tutto sarà in ordine, pulito e avrete gli unicorni che pascolano liberi nel giardino.

 

Dentro la casa

Rent

Superato il primo impatto entrate nella casa/appartamento: anche qui le sensazioni che vivrete le ricorderete a vita: non dimenticate che siete là con mille persone che vagano frenetiche e rendono la deambulazione per I locali assai difficile. Talvolta la casa è ancora occupata dagli attuali inquilini, che non sempre si preoccupano di renderla agibile (o magari secondo loro lo è…).

Iniziate a guardarvi intorno anche voi, cercando di fare attenzione ai dettagli come infissi o angoli esposti della casa, giusto per capire se quando tira vento vi spegnerà le candele dentro casa o se il muro è fatto di spugna.

Talvolta verrete sopraffatti da orribili e lise moquette (carpet) oppure da piacevoli parquet, e’ una lotteria.

I bagni in molti casi hanno una bellissima muffa multicolore (disponibile in varie tonalità quali carta da zucchero e nero di seppia).

Gli spazi saranno quasi sicuramente angusti e claustrofobici, le bestemmie iniziano pian pianino a farsi strada nel tuo approccio zen e l’amore per il prossimo va via via scemando, lasciando spazio ad altri sentimenti di cui non dicorreremo.

Mica è tutto! Non dimentichiamoci una parte fondamentale, I prezzi!

Per una stanza in una casa/appartamento da condividere, tenendo conto della zona in cui si cerca, la media va tra I 400€ (buona fortuna a trovarla a ‘sto prezzo) e I 700€ bollette escluse; capita anche di trovare qualcosa di più costoso, ma di solito la qualità offerta è ottima (e grazie al cazzo direte voi, per quella cifra).

Se volete condividere la stanza con 2+ persone I prezzi scendono ma neanche troppo e comunque sentirete le scorregge di un estraneo durante la notte, che non è bello.

 

Se invece cercate casa da soli o come coppia la situazione non cambia, anzi forse peggiora; se siete soli potete considerare uno studio flat, come detto prima, volgarmente noto come monolocale, che vi consente di cucinare il cavolfiore comodamente seduti sul vostro letto e portarne la fragranza nelle vesti e nella mente per qualche giorno. Prezzo da 700€ a 1000€.

Se invece cercate casa in coppia, con una stanza da letto (UNA) I prezzi vanno da un minimo di 1000€ (utopia pura) and una media di 1400/1500€ mensili, il tutto non contando le bollette.

[Ah, dimenticatevi il gas, solo pochi eletti avranno la fortuna di possederlo.]

Se cercate una “due stanze”, o guadagnate parecchio o siete dei poveri illusi (si scherza eh…).

 

Conclusioni

Sono pienamente consapevole che quanto riportato sia un tantino estremo, ma vi assicuro che vivere queste esperienze quando si cerca casa a Dublino non è poi così difficile.

E’ anche vero che non è tutto così tragico; le belle case si trovano, cosi come si trovano ottime persone tra I padroni di casa (noti come landlords).

Il mio consiglio è semplice: lasciate perdere le bestemmie e munitevi di pazienza, sappiate fin da subito che potrebbero volerci dei mesi, delle settimane o dei giorni.

Siate selettivi; non buttatevi su ogni cosa che trovate (se non avete urgenza) ma allo stesso tempo non siate troppo pignoli aspettandovi gli stessi standard della vostra casa natale.

Controllate I dettagli se potete: gli infissi e lo stato dei muri negli angoli piu esposti della casa sono ottimi indicatori di qualità.

Controllate come è orientata la casa, di modo da capire se potrete usufruire delle 14 ore di sole annue in Irlanda o se dovrete vivere come Gollum e andare a Phoenix Park per mantenere un minimo di melanina e vitamina D.

Ps: in alcuni casi, sedicenti landlord vi approcceranno, dicendovi che si il prezzo è quello riportato sull’annuncio, ma che hanno già ricevuto diverse offerte piu alte. In altre parole proveranno ad alzare il prezzo in maniera subdola e assolutamente illegale; sta a voi e alla vostra coscienza personale e civile decidere come reagire a tali proposte (qui potreste usare le bestemmie che avete saggiamente messo da parte).

Ce l’hanno fatta in tanti, ce la farete anche voi.

 

Buona fortuna a tutti e sappiate che cercare casa a Dublino sarà un’esperienza surreale ma sicuramente formativa che training dei Navy Seals levati che io ho cercato casa a Dublino.

 

Much love.

Daniele Cocco

Comments

comments