10 COSE DA FARE A DUBLINO

Dublin

Dalla Cattedrale di St. Patrick al Temple Bar, fino al museo della Guinness: 10 cose bellissime da vedere a Dublino!

Dublino è una città a misura d’uomo. Una meta molto apprezzata dal turismo giovanile e al tempo stesso perfetta per i più adulti, grazie alla sua eleganza e ai suoi ritmi mai esasperati. Dublino, la città più grande e popolosa d’Irlanda, è celebre per la birra e suoi pub, per il carattere vivace e lo spirito easy-going dei dublinesi, per il loro calore, per la loro accoglienza, ma anche per la grande storia che racchiude. La capitale irlandese, divisa dalle acque del fiume Liffey, in passato ha subito l’influenza delle conquiste normanne e britanniche che ne hanno modificato l’aspetto architettonico rendendola un tesoro che mescola lo stile gotico-medievale a quello georgiano. Solare nonostante la pioggerellina, allegra come l’atmosfera che pervade Temple Bar, fresca come una pinta di Guinness. Dublino è tutto questo e molto altro!

 

  1. TEMPLE BAR

Questo è il pub dublinese per eccellenza. Si trova nell’omonimo quartiere, un’area vivace e piena zeppa di pub – pensate che a Dublino ci sono più di 800 pub! Dopo le foto di rito, prendete posto all’interno: sarete subito accolti da un’atmosfera calda e accogliente, da gente che chiacchiera davanti a una pinta, dalle luci soffuse – una delle caratteristiche dei pub irlandesi. Potrebbe essere il posto perfetto per il primo appuntamento, partite di calcio a parte. Di sicuro ci penseranno un buon sorso di ottima birra e la musica celtica a rallegrare la situazione!

 

  1. TRINITY COLLEGE

Il Trinity College è un edificio storico nonché uno dei simboli di Dublino. L’Università, situata nel cuore della città, rappresenta uno degli istituti d’istruzione più prestigiosi al mondo e incanta per le sue dimensioni e, nello specifico, per il numero di libri contenuti. Basti pensare che la biblioteca contiene circa cinque milioni di testi antichi, tra cui il celebre Book of Kells. Lasciatevi impressionare dalla Long Room con i suoi oltre duecentomila libri e prestate attenzione al loro profumo: crea dipendenza!

 

  1. CATTEDRALE DI St PATRICK

Costruita in onore del santo patrono d’Irlanda, la Cattedrale di San Patrizio non è semplicemente un luogo sacro, ma anche un tesoro dal grande valore storico e architettonico. Molto suggestiva per le vetrate colorate, per le numerose bandiere all’interno, per le antiche mattonelle che ricoprono il pavimento e per l’impressionante organo – il più grande d’Irlanda. Qui è sepolto Jonathan Swift che, oltre ad essere un famoso scrittore, fu anche decano della Cattedrale.

Costo del biglietto: 6,00 euro per gli adulti; 5,00 euro per gli studenti; 15,00 per le famiglie.

 

  1. St STEPHEN’S GREEN

St Stephen’s Green è il parco situato all’interno della città. Riaperto nel 1880
da Lord Ardilaun per i cittadini di Dublino, oggi è molto curato, affinché venga sempre mantenuto lo stile vittoriano delle origini. Rappresenta un’oasi di ristoro per i dublinesi, un posto in cui leggere, mantenersi in forma, far giocare i bambini e respirare aria pura.

 

  1. PONTE HA’ PENNY

L’ Ha’ Penny Bridge – o meglio Half Penny Bridge – è il ponte più fotografato di Dublino. Risale al 1816, quando fu costruito per congiungere le due sponde divise dal fiume Liffey. Un tempo per passare da una sponda all’altra si pagava il pedaggio di mezzo penny e per questo motivo i dublinesi gli hanno affibbiato questo nome. Siete in cerca di un posticino romantico a costo zero? Al crepuscolo concedetevi una passeggiata sul lungofiume fino a questo ponte illuminato da candide lucine… il vostro partner vi ringrazierà!

 

  1. THE SPIRE

I maniaci dello shopping non possono perdere Grafton Street e O’ Connell Street. Quest’ultima, amatissima dai giovani dublinesi, è la strada principale della città e una delle più grandi d’Europa. Proprio qui si trova una torre d’acciaio alta 120 metri chiamata The Spire – anche conosciuta come “il monumento alla luce”. Rrealizzata, insieme ad altre opere, per un progetto di rivalutazione urbanistica, The Spire nel tempo si è guadagnata tantissimi soprannomi dal momento che i dublinesi si divertono ad affibbiare nomignoli a qualunque cosa!

 

  1. GUINNESS STOREHOUSE \ MUSEO GUINNESS

Guinness Storehouse è un vero e proprio museo della birra dedicato alla Guinness. Passo dopo passo, all’interno dell’edificio, una guida illustra il procedimento per la preparazione della famosissima birra scura. Gli ingredienti principali sono quattro: l’orzo, il luppolo, un lievito particolare e acqua povera di minerali proveniente dai monti a sud di Dublino. Al termine della visita si giunge in cima al museo dove si trova il Gravity Bar, il più “alto” bar d’Irlanda. Da qui, sorseggiando una pinta, si può ammirare il panorama di tutta Dublino. Una location talmente piacevole che viene voglia di ordinare una pinta dopo l’altra!

Costo del biglietto: 16,20 euro

Aperto ogni giorno dalle ore 9,30 alle 17,00

– nei mesi di Luglio e Agosto l’orario è prolungato fino alle 19,00

 

  1. KILMAINHAM GAOL – PRIGIONE DI DUBLINO

Costruita nel 1796, Kilmainham Gaol è stata una delle più grandi prigioni d’Europa. Ha rivestito un ruolo importante nella storia irlandese, difatti qui venivano giustiziati i grandi leader delle ribellioni che avvenivano nel Paese. Oggi la prigione è divenuta un importante museo nazionale in cui è possibile prendere parte a tour guidati.

Costo del biglietto: 7, 00 euro

Aperta tutto l’anno

 

  1. PHOENIX PARK

Con i suoi 700 ettari, il Phoenix Park è il parco più grande d’Europa. Un infinito tappeto verde subito oltre il centro di Dublino. Ricco di prati e viali alberati, è un grande polmone che permette di essere completamente circondati dalla natura solo a pochi passi dalla città. Pensate che ospita una colonia di daini ed è persino più esteso del famigerato Central Park di NYC!

Potete andarci a qualunque ora: è sempre aperto.

Clicca sulla foto e scopri i parchi con labirinti intricatissimi!

 

  1. QUARTIERE GEORGIANO DI MERRION SQUARE

Merrion Square, il cuore della Dublino georgiana, è la piazza simbolo dell’eleganza e della semplicità. Qui si trova il monumento dedicato a Oscar Wilde, scrittore, dandy e personalità influente che visse proprio in questa zona. L’intero quartiere che ospita la piazza è in stile georgiano, costellato da edifici risalenti al 1700, il periodo in cui l’Irlanda era un Paese povero. Si tratta di casette pressoché uguali costituite da mattoncini rossi e porticine deliziose dai colori vivaci e dalle lunette a ruota di pavone. Porte talmente belle e particolari che vien voglia di fotografarle tutte!

 

Comments

comments